Archives maggio 2018

Powerent > 2018 > maggio

Volkswagen fa incetta di batterie: solo la fornitura vale più di Tesla

Si è più volte parlato del valore globale di un marchio come Tesla, che nonostante la giovane età e le ingenti perdite continua a godere del favore degli investitori, tanto che può arrivare a sorpassare marchi ben più conosciuti e di lungo corso, con i suoi quasi 50 miliardi di dollari di capitalizzazione.

Nella sfida ora si inserisce di prepotenza Volkswagen, senza però scomodare la borsa o la liquidità aziendale, ma solo con i contratti recentemente stipulati per sostenere l’elettrificazione della gamma già da tempo programmata.

Il costruttore tedesco ha stretto accordi per forniture di celle al litio per oltre 150 GWh all’anno, per cifre pari a 60 miliardi di dollari. Se da una parte Tesla può essere contenta del vantaggio accumulato in questi anni nel settore, dall’altra deve essere preoccupata dall’arrivo a breve termine di tutti i più grandi colossi dell’automotive.

I contratti per le batterie di Volkswagen dimostrano lo strapotere economico che tutt’ora detengono le case storiche e rendono chiaro che la loro capacità produttiva, non appena decideranno di fare sul serio, sarà subito a livelli altissimi.

Nissan punta tutto sull’elettrico: addio al diesel in Europa

Il declino dei motori diesel sta ormai raggiungendo valori preoccupanti per le case costruttrici tanto che alcune hanno già deciso di abbandonarlo in mercati di riferimento. Solo nei primi tre mesi del 2018 le vendite di auto con motori diesel sono diminuite del 17%, considerando le immatricolazioni di tutta Europa. Anche Nissan quindi pare sia in procinto di tracciare una linea di non ritorno, ovvero dire basta al diesel per i modelli in vendita nel vecchio continente.

Secondo le voci che arrivano dal Giappone, non si tratterà di uno stop secco, ma più che altro di una dismissione graduale, che andrà soprattutto a vantaggio dell’elettrico, sul quale la casa giapponese continua a credere fortemente e che vede come core business per i prossimi anni. Nissan ha anche rilasciato un nuovo ed evocativo spot con protagonista sempre l’attrice australiana Margot Robbie.

L’altra protagonista del video, la nuova Leaf, si vede solo alla fine, ma tutto lo spot è un invito da parte di Nissan a rivedere le proprie abitudini ripensando da zero la mobilità personale. I piani per il prossimo futuro sono ambiziosi. Nissan vuole arrivare a vendere almeno un milione di veicoli elettrificati entro il 2022, e proprio l’Europa sarà protagonista di questa transizione, con il 50% delle vendite totali entro il 2025.

A scuola a zero emissioni: in California sono già 150 gli scuolabus elettrici

Lo scuolabus è probabilmente uno dei migliori mezzi per puntare alla completa transizione verso motorizzazioni elettriche. Vengono generalmente utilizzati per percorsi urbani di pochi km, dopo di che restano fermi per parecchie ore e questo consentirebbe la ricarica delle batterie anche a basse potenze. Sarebbero inoltre un ottimo strumento educativo, mostrando ai più giovani l’uso quotidiano di veicoli elettrici e la loro comodità.

Punta tantissimo su questi fattori la First Priority GreenFleet, che insieme a The Lion Electric Co. ha già in strada quella che può essere considerata la flotta più grande del tipico school bus americano, ma appunto in versione alimentata da batterie al litio. Questo è stato possibile, oltre che dalla bontà del progetto e dalla qualità del veicolo, anche dalla costante lungimiranza dello stato della California, ormai una autorità mondiale per quanto riguarda la mobilità elettrica.

Con i 40 nuovi bus inaugurati questo mese, grazie agli incentivi governativi dedicati alle scuole ed ai distretti urbani, il numero dei bus elettrici FPGF è arrivato a 150, per quasi due milioni di km percorsi. Il modello in questione ha una autonomia che può variare da 90 a 150 km a seconda della configurazione e del carico di alunni trasportato.

VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?

Contattaci
Contattaci